Aula verde

IMG-20210114-WA0025
InShot_20210114_123721128
InShot_20210111_133456201
InShot_20210111_133608530
InShot_20210111_133812805
InShot_20210111_134226260
IMG-20201116-WA0018
IMG-20201117-WA0020
IMG-20201117-WA0021
IMG-20201116-WA0016
IMG-20201116-WA0017
IMG-20201116-WA0019
IMG-20201116-WA0021
IMG-20201116-WA0020

Scuola dell’infanzia

Da 3 a 6 anni

Chi siamo

I laboratori tradizionali dell’Aula Verde si integrano nei percorsi didattici definiti nella programmazione didattica e la caratterizzano tematicamente per la durata dell’intero anno scolastico e a volte per l’intero ciclo scolastico. Ogni progetto approfondisce quattro aspetti: sensoriale, emotivo-affettivo, cognitivo ed esperienziale attraverso le giornate di laboratorio, specifici sussidi didattici, la collaborazione di esperti e di genitori.

Le aree didattiche sino ad ora sviluppate sono state le seguenti:

  • area didattica educazione ambientale
  • area didattica fonologia, linguistica, narrativa e della rappresentazione
  • area didattica educazione al benessere

 

Leggi la presentazione.

Guarda il video di presentazione https://youtu.be/mUt0xDrtYvg

 

Dove siamo

Via XX Settembre 55, Terni

Telefono: 3346357472

Orari

Dal lunedì al venerdì: 8.00/14.00

Sabato: chiuso

 

L’ingresso è previsto entro le ore 09.00

 

Al momento della chiusura della scuola si raccomanda di uscire dall’area di competenza della stessa e di non sostare né al suo interno né nel giardino per motivi sia organizzativi che di sicurezza.

Apertura da Settembre a Giugno.

Luglio e Agosto chiuso.

 

Per le altre chiusure, la Scuola dell’Infanzia, segue il calendario allegato.

 

 

News

Informazioni utili

Il servizio di trasporto scolastico viene assicurato per i bambini della Scuola dell’Infanzia dalla Società Umbria Mobilità per tramite della C.M.T., Cooperativa Mobilità Trasporti.

Sono previsti specifici percorsi definiti da zone di competenza per ciascun plesso scolastico, all’interno delle quali il bambino deve risiedere per poter usufruire del servizio di trasporto.

L’Amministrazione Comunale, attraverso personale addetto, garantisce per i bambini della Scuola dell’Infanzia anche il servizio di accompagnamento durante il trasporto, per la custodia e la vigilanza dei piccoli utenti.

 

Possono essere esentati, totalmente o parzialmente, dal pagamento dell’abbonamento del trasporto scolastico, su richiesta degli interessati, i nuclei familiari in carico alla Direzione Servizi Sociali del Comune di Terni, che può accordare l’esenzione o la riduzione della quota stabilita.

L’autorizzazione e la comunicazione al gestore dei servizi di trasporto dei nominativi di coloro che sono autorizzati ad usufruire della riduzione e/o dell’esenzione viene effettuata dalla Direzione Servizi Educativi e Scolastici del Comune di Terni.

L’esenzione dal pagamento dell’abbonamento del trasporto scolastico spetta inoltre ai bambini e alle bambine portatori di handicap, riconosciuti ai sensi della Legge 104/1992.

 

Il servizio di trasporto inizia secondo il Calendario Scolastico Regionale ufficiale, deliberato annualmente dalla Giunta Regionale della Regione Umbria.

Le modalità di accesso al servizio sono semplici e sono quelle tipiche del trasporto pubblico: abbonamenti annuali, trimestrali e mensili, biglietti di corsa semplice sulle tratte programmate e facenti capo ai singoli plessi scolastici.

Per richiedere il trasporto scolastico per gli alunni della Scuola dell’Infanzia è necessario rivolgersi alla C.M.T., Cooperativa Mobilità Trasporti attraverso le seguenti modalità:

 

Sono gli uffici o il personale della C.M.T. che provvedono al rilascio dei bollettini di pagamento per la fruizione del servizio e dei relativi tesserini.

 

C.M.T. Cooperativa Mobilità Trasporti

Sede operativa Via Ratini, 5 (Zona Maratta Bassa) – 05100 TERNI

Tel0744 447901
Email: scolastico@cmtsoccoop.com

Il pasto costituisce la condizione affettiva e relazionale in cui il contatto tra l’adulto e il/la bambino/a è più stretto e ricco di implicazioni: importante è valorizzare “come” si mangia prima del “quanto”.

Un primo elemento di qualità che caratterizza questo servizio è la preparazione dei pasti in loco nelle Scuole dell’Infanzia.

 

Il pranzo viene servito in appositi spazi dedicati, organizzati e attrezzati per tale funzione; un esempio è l’utilizzo di piatti riutilizzabili e di posate inox.

Un altro elemento di qualità è l’inserimento nei Menù di prodotti biologici, che risponde ad una crescente attenzione nei confronti della sicurezza e della qualità degli alimenti.

Gli alimenti sono preparati e cucinati secondo il menù previsto nella giornata e consumati dai bambini e dalle bambine con l’ausilio del personale del Servizio.

 

Tutti gli alimenti utilizzati hanno requisiti di alta qualità merceologica secondo quanto previsto nel “Capitolato speciale di concessione del Servizio di ristorazione scolastica del Comune di Terni a ridotto impatto ambientale”. Le derrate alimentari ed i fornitori vengono monitorati costantemente dallo staff tecnico.

 

L’Amministrazione Comunale assicura l’attività e la competenza della dietista, la Dott.ssa Simonetta Banconi (tel. 0744 549914 email: simonetta.banconi@comune.terni.it)  che elabora i menù, coordina l’attività di formazione e aggiornamento del personale, cura rapporti costanti con il personale dipendente e con gli utenti, segue gli aspetti organizzativi e gestionali del servizio, compreso il necessario raccordo con gli uffici tecnici coinvolti.

Il servizio mensa può essere così sintetizzato: servizio controllato.

La sicurezza igienica e la qualità degli alimenti sono assicurati in base al sistema di autocontrollo HACCP, sono aspetti del servizio che vengono curati con particolare attenzione per la tutela dei piccoli utenti.

Le attrezzature presenti nelle cucine vengono verificate tutti i giorni, specialmente quelle riguardanti la conservazione dei prodotti e le temperature di cottura, che sono rispettate e studiate in modo tale da garantire la sicurezza degli alimenti ed evitare l’alterazione dei cibi.

 

Personale qualificato

Gli/le operatori/trici addetti/e alle cucine sono continuamente formati/e, informati/e ed assistiti/e in loco sulle procedure da seguire per garantire il mantenimento delle corrette pratiche di lavorazione degli alimenti.

Lo staff organizza e partecipa a corsi annuali di aggiornamento e formazione.

 

Alimentazione Sana, Corretta e Gustosa

L’alimentazione proposta è in linea con le indicazioni del Ministero della Sanità, e con le “Linee di indirizzo per la ristorazione scolastica” approvate con D.G.R. Umbria n. 59 del 3 Febbraio 2014.

I menù proposti alla Scuola dell’Infanzia sono “dinamici”, suscettibili di variazioni e miglioramenti qualitativi al fine di far sperimentare nuovi sapori e consolidare alcune sane abitudini alimentari, ad esempio il consumo di ortaggi, legumi e pesce, che sono alimenti poco graditi, ma insostituibili.

I menù vengono elaborati dalla dietista incaricata e sono testati, verificati e periodicamente modificati. Visualizza il menù.

 

Sono previste diete individuali (diete speciali) per particolari esigenze alimentari, opportunamente certificate dal medico di famiglia, o per motivi etici e religiosi autodichiarati dai genitori.

La richiesta di diete speciali ha validità corrispondente alla durata dell’Anno Scolastico e dovrà essere ripresentata all’inizio di ogni Anno Scolastico direttamente all’Ufficio GEMOS preposto alle iscrizioni al servizio di ristorazione scolastica Terni. Visualizza il modulo.

I servizi educativi comunali promuovono in modo attivo i diritti dell’infanzia, secondo i principi di uguaglianza e pari opportunità, rispetto delle diversità, libertà e solidarietà.

Al fine di prevenire ogni forma di svantaggio e discriminazione viene garantita l’integrazione dei bambini con certificazione Lg.104/92 attraverso:

  • la presenza della Dott.ssa Laura Del Re (tel. 0744 549905 email: lauradelre@comune.terni.it), che fa da raccordo sinergico tra la famiglia, gli educatori e gli operatori socio-sanitari;
  • la presenza dell’educatore di sostegno, quale supporto all’interno del gruppo educativo;
  • una progettazione individualizzata calibrata sulle risorse e sui bisogni del bambino che va ad arricchire il progetto educativo dell’intero gruppo;
  • gli opportuni ausili didattici e tecnologici su indicazione dei servizi specialistici.

Insegnante responsabile delle proposte formative offerte dal laboratorio di educazione ambientale “Aula Verde”

Rompietti Cristina

 

Insegnanti di sezione e responsabili dei percorsi laboratoriali della scuola dell’infanzia “Aula Verde”

Mari Katiuscia
Monari Michela

 

Telefoni:

3346357472

 

 

Secondo le indicazioni del D.lgs 81/2008 “Testo unico in materia di sicurezza” il personale dei Servizi educativi comunali viene periodicamente informato, formato e addestrato sui seguenti temi:

  • procedure di primo soccorso e gestione dell’emergenze;
  • misure e attività di protezione e prevenzione adottate nei casi di emergenza;
  • misure e attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro e di salvataggio, anche in caso di terremoto.

Per permettere ai bambini di vivere un’esperienza positiva e tranquilla è necessaria la collaborazione delle famiglie nel rispettare  le regole dettate dal regolamento sanitario vigente, secondo il quale il personale educativo è tenuto all’allontanamento del bambino in caso di:

  • esantema
  • congiuntivite con secrezione purulenta
  • diarrea se superiore a tre scariche liquide
  • vomito se ripetuto per due o più episodi nell’arco di tre ore
  • pediculosi fino alla mattina dopo il primo trattamento
  • febbre se superiore a 38,5°C (temperatura rettale); anche in caso di temperatura inferiore ai 38,5°C, qualora il bambino dia segni di malessere che ne compromettano la partecipazione alle attività.

 

In riferimento al Regolamento Sanitario vigente, il personale del servizio non può somministrare farmaci ai bambini, ad eccezione dei farmaci salvavita, relativi ai casi di crisi convulsive, asma bronchiale, shock anafilattico e diabete giovanile, come previsto dal “Protocollo di Intesa in materia di somministrazione dei farmaci a scuola” tra la Regione Umbria e l’Ufficio Scolastico Regionale.

In questi casi esclusivi, le insegnanti possono essere autorizzati mediante richiesta/autorizzazione scritta dei genitori, accompagnata da apposita certificazione medica.

Per informazioni rivolgersi alla Dott.ssa Laura Del Re – tel: 0744 549905.

L’inserimento alla Scuola dell’Infanzia è un momento molto importante che non riguarda solo il bambino, ma coinvolge tutta la famiglia. Consiste in un percorso graduale che favorisce l’instaurarsi di un rapporto di fiducia e di collaborazione tra la famiglia e le insegnanti, finalizzato al benessere del bambino.

Ad inizio anno scolastico viene organizzato un incontro con i genitori dei bambini nuovi iscritti che verranno inseriti alla Scuola dell’Infanzia, per la presentazione del Servizio, del progetto educativo e del personale.

I primi tre giorni di scuola frequentano soltanto i bambini dell’anno precedente.

L’inserimento dei nuovi iscritti rappresenta la prima occasione di incontro e scoperta tra il bambino, la sua famiglia e il nuovo ambiente educativo della Scuola dell’Infanzia. Consiste in un percorso graduale che favorisce l’instaurarsi di un rapporto di fiducia e di collaborazione tra la famiglia, gli/le insegnanti e gli/le operatori/trici, ed è finalizzato in primo luogo al benessere del bambino. Può avere una durata variabile, secondo la risposta di ogni singolo bambino.

E’ bene scegliere nel nucleo familiare una persona che condivida questo percorso con il bambino e lo rassicuri.

L’inserimento rappresenta una evoluzione e una crescita dei rapporti tra la famiglia, il bambino e tutto il personale della struttura; è un momento delicato e particolare, per cui la durata dell’inserimento può variare a seconda dei tempi di adattamento dei singoli bambini.

In linea di massima si segue questo percorso:

  • i primi giorni è prevista la compresenza bambino-figura familiare (genitore, nonno/a, baby-sitter) per un intervallo di tempo di circa un’ora, un’ora e trenta;
  • nei giorni successivi, se il bambino è tranquillo, viene fatta allontanare la figura familiare (anche per verificare la reazione del bambino) per breve tempo, poi, in modo graduale, l’allontanamento avrà una durata maggiore;
  • quando il bambino si dimostra tranquillo e sereno durante la mattinata, si ferma a pranzo e viene ripreso subito dopo il pasto;
  • successivamente si concorda con il genitore il prolungamento della permanenza del bambino alla Scuola dell’Infanzia.

L’interazione e la collaborazione tra i genitori e il personale che opera nel servizio sono preziose occasioni di scambio e di confronto; questi sono finalizzati alla condivisione di percorsi, metodi ed obbiettivi educativi per favorire ed accompagnare la crescita del bambino.

Oltre a momenti di incontro informali, sono previsti appuntamenti formali e organismi che permettono una partecipazione attiva delle famiglie alla vita e all’organizzazione della scuola.

  • Comitato di gestione: In ogni Scuola dell’Infanzia, entro il 31 Ottobre di ogni anno, viene istituito ed insediato un comitato di gestione, composto da due genitori per ogni sezione, tra i quali viene anche eletto il presidente del Comitato stesso, un rappresentante del personale insegnante ed uno del personale ausiliario, ove sia presente personale comunale. Il Comitato di Gestione è impegnato, insieme al gruppo degli/delle operatori/trici a livello di Servizio, a ricercare momenti specifici e programmati di partecipazione collettiva su tutti gli aspetti organizzativi ed educativi del Servizio stesso.
    I genitori che fanno parte del Comitato di Gestione svolgono anche il ruolo di Commissione Mensa.
  • Commissione mensa: Presso ogni istituzione scolastica sede di ristorazione viene organizzata una commissione mensa formata da personale competente dell’Ufficio Servizi Educativi e Scolastici del Comune e genitori.
    La Commissione agisce in collaborazione con l’Amministrazione Comunale; previo accordo con il personale comunale, svolge sopralluoghi in qualsiasi momento per l’osservazione, la raccolta di dati e informazioni e per le rilevazioni relative alla qualità dei pasti forniti presso le mense scolastiche (refettori e cucina).
    Possono essere effettuati fino ad un massimo di tre sopralluoghi anche su richiesta di gruppi di genitori e/o rappresentanti del Comitato di Gestione. Durante i sopralluoghi, i componenti della Commissione Mensa hanno l’obbligo di compilare apposite schede di rilevazione dati, fornite dall’Amministrazione Comunale ed elaborate in collaborazione con la Commissione stessa.
  • Assemblea del Servizio Educativo: è il primo momento della gestione sociale dei servizi educativi; l’Assemblea è costituita dai genitori dei/delle bambini/e che frequentano la Scuola dell’Infanzia e da tutto il personale del Servizio, essa si riunisce su convocazione del Comitato di Gestione o in seguito alla richiesta di un quinto dei componenti l’assemblea stessa.

Apertura da settembre a giugno.

Luglio e agosto chiuso.

Per le altre chiusure, la Scuola dell’Infanzia, segue il calendario scolastico regionale.

A partire da settembre 2017 l’Amministrazione Comunale ha provveduto tramite gara pubblica all’affidamento del servizio di ristorazione scolastica e relativa gestione della riscossione delle rette alla ditta Gemos Soc. Coop.

Le tariffe e le modalità applicative sono definite con Delibera di C.C.

Tariffa unica servizio refezione € 88,55

Sono previste tariffe agevolate, su richiesta dell’utente, applicate a nuclei familiari in particolari condizioni socio-economiche. Per accedere a tali agevolazioni l’utente dovrà produrre una autocertificazione dalla quale emergerà l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) del proprio nucleo familiare.

Leggi l’informativa completa.

 

Per informazioni rivolgersi a

GEMOS Soc. Coop.
Viale Bramante, 3/a – interno 9 – Terni

Tel: 0744 306560
Email: mensaterni@gemos.it

Modulistica del servizio

Sei offline